Passione verde!

Questa volta sono in totale relax dalla scorsa volta!

Almeno la domenica la si puo’ passare tranquillamente e pigramente sul divano, almeno io! Sono affetta da pigrite cronica in questi rari momenti di pace, ormai non li passo in altro modo se non così ( :D ). Ma se c’è qualcuno che vuole uscire io non mi tiro indietro, basta che non mi chiediate di scalare una montagna, il resto potrebbe andare bene. In realtà avrei solamente bisogno di compagnia…di amici e di un fidanzato (che non ho xD).

Ultimamente ho scoperto una passione nuova (per ora mi sta andando bene) cioè quella delle piante, non dico giardinaggio perché è una parola grossa anzi è odiosa e basta. “Curatrice di piante in vaso” suona molto meglio.

Ecco il mio piccolo angolo:

Passione "verde".

Passione “verde”.

Senza contare la bouganville che è di mia madre (ah se non lo sapeste è quella in vaso sulla sinistra), il resto è tutto mio! Il bamboo l’ho salvato, mia madre lo odiava e lo voleva buttare!!! xD
La menta marocchina (al centro) l’ho presa mercoledì spero di non ucciderla!! Ahahahah

Invece sulla destra, dietro il bamboo, c’è il mio orgoglio. Non si vede ma c’è il germoglio, è una ghianda che ho trovato due mesi fa al Parco Nord, portavo le gemelline che curo in giro con il passeggino e visto che ronfavano ne ho approfittato per fare una sosta, qualche foto e guadarmi in giro. Ce n’erano moltissime e tutte con la radice che spuntava, ho una passione per gli alberi e per la natura in genere, mi sentivo ispirata, ne ho presa una e me la sono portata a casa.

Ghianda con radice.

Ghianda con radice, foto scattata il 26 gennaio 2015.

E’ stata molto timida ma con l’inizio della primavera ha deciso di uscire allo scoperto! Sono orgogliosa di me stessa! :) :)

Nimoe

Momento di calma

Buongiorno lettori! Ci siamo quasi all’ora di pranzo…vi assicuro che non penso solo al cibo (forse, ahahahah) lo dico solo perché è uno dei momenti che preferisco della giornata.

In questo momento sono al lavoro, voi direte “Cazzeggia quando dovrebbe lavorare”  non vi preoccupate non sto rubando lo stipendio (xD), curo due gemelline di 8 mesi e in questo momento stanno dormendo beate e io ne approfitto per scrivere qualche riga.

Ultimamente siete andati al cinema? Io vorrei andarci molto più spesso ma: uno, non ci sono sempre i film che mi piacciono e due, il biglietto costa una follia!! Ci credo che poi c’è crisi ti dissanguano il portafoglio anche al cinema.
L’ultimo film che ho visto è stato alla festa della donna e sicuramente ne avrete sentito parlare perché l’attrice protagonista ha vinto l’Oscar, è “Still Alice”  e l’attrice è Jiulianne Moore.
Bellissimo film non c’è che dire e molto triste naturalmente, ho apprezzato tantissimo la performance della Moore ma anche quella della Stewart, e dire che ne parlavo sempre male di lei! Mi ero fissata che mi stava antipatica, soprattutto per quei film di dubbio gusto amati dalle ragazzine ma odiati dalla sottoscritta da sempre, ovvero la saga di Twilight.
Comunque preferisco “Still Alice” a un altro film triste e se posso dirlo ”depresso” che è ”Sette Anime”, non so se avete provato a vederlo a me ha fatto venire una depressione addosso che secondo me se la batte con la ”Passione di Cristo”.

Scusatemi ma devo smettere di scrivere, no non si sono svegliate, per ora, ma credo sia tutto per adesso.

Alla prossima!!

Nimoe

Il Cappello del Mago: Terzo Episodio

Nimoe Collins:

Terzo appuntamento!! :D
Già che ci sono preciso che l’ho iniziato a scrivere qualche anno fa. ;)

Originally posted on L'Isola oltre le Stelle:

Con la crescita non era per niente cambiato, anzi sembrava che le sue pessime qualità da bambino si fossero annidate per sempre nella sua personalità.

– Ce l’hai ancora con me? Suvvia è acqua passata! Ma mi ricordo che fin da piccolo tu…-  e qui si interruppe perché una donna alta e magra lo chiamò da lontano.

Entrarono e qui incontrò i parenti quelli che, in sostanza, Sam avrebbe voluto evitare di incontrare.

– Samley! Oh che piacere di rivederti caro! Come ti sei fatto bello!-  esclamò una lontana parente.

– Samley? Samley Bell? Non posso crederci è da una vita che non ti vedo!-  esclamò un altro.

Non sapeva di essere così conosciuto!

Mentre si dava un’occhiata in giro il cugino gli si avvicinò con fare furtivo e chiese garbato della sua vita, del suo lavoro e della sua casa, sembrava che il vecchio Victor di dieci minuti prima…

View original 291 altre parole